Disordini Cranio Cervico Mandibolari

Gnatologia NeuroMuscolare


La diagnosi di disordine cranio cervico mandibolare è prevalentemente clinica per raccolta dei sintomi correlati ai DCCM attraverso questionari ideati per valutare il disagio temporo mandibolare e graduare l'entità del dolore, determinare la presenza di fattori di stress correlati o abitudini di vita predisponenti.

Di fondamentale importanza è la ricerca dei segni clinici di sofferenza dell'apparato masticatorio. Sono necessari la palpazione articolare temporo mandibolare sia statica che dinamica per determinare l'origine di dolori e rumori articolari, la palpazione muscolare per identificare i gruppi muscolari maggiormente coinvolti e un esame obiettivo dell'occlusione dentale alla ricerca di fattori di patologia conosciuti.

Solo in caso positivo con diagnosi qualitativa per i DCCM sono consigliati esami funzionali della mandibola per determinare il grado di sofferenza e dunque per quantificare il problema in modo oggettivo. Questo è fondamentale per poter eseguire un monitoraggio obiettivo dei segni disfunzionali durante le fasi di cura.

TMD CARE - VALUTAZIONE SINTOMI 


Il questionario è mirato a identificare e organizzare i sintomi riferiti dal paziente specificandone i riflessi sulle attività quotidiane svolte normalmente.

Si verifica così il grado di coinvolgimento della sfera psicologica ma anche si valutano i segni obiettivi di disfunzione temporo mandibolare.

Si annotano con criteri standardizzati i segni clinici di sofferenza dei singoli muscoli coinvolti e lo stato dell'articolazione temporo mandibolare rilevati dal medico mediante palpazione muscolare e articolare.

Si stabilisce l'opportunità a eseguire esami di approfondimento diagnositco specifici del caso.

TMD CARE è un test completamente automatizzato per analizzare i dati clinici e dare un aiuto per distinguere tra le maggiori componenti scatenanti i dccm.

Prova TMD CARE analisi autovalutazione sintomi DCCM 

 ESEGUI TEST


TC CONE CEAM CRANIO


Ricostruzione tridimensionale dei capi ossei articolari temporo mandibolari.

KINESIOGRAFIA MANDIBOLA


Analisi abituale del movimento mandibolare e analisi dello spazio libero individuale.

ELETTROMIOGRAFIA

Analisi del lavoro muscolare, bilanciamento motorio della mandibola.


RMN


Analisi dei tessuti molli interni all'articolazione temporo mandibolare.

TENS TRIGEMINALE


Stimolazione trigeminale per rilassare la muscolatura masticatoria e identificare la posizione di riposo mandibolare.