Gnatologia NeuroMuscolare


Da sempre l’esame emg è dibatutto per la difficoltà ad estrarne dati clinici utili e per la difficile ripetibilità conseguente a fenomeni fisici di raccolta del segnale elettrico. 

Per superare questi limiti è stato elaborato un sistema di standardizzazione che significa esprimere i risultati in forma percentuale relativa alle massime capacità contrattili registrabili in condizioni standard ripetibili.

Sono utilizzati rulli di cotone interposti fra i denti per escludere interferenze dentali patologiche e testare le massime capacità contrattili libere da vizi.


ANALISI DEI CLICLI MASTICATORI


Con il protocollo della masticazione viene valutata la coordinazione neuromuscolare (condizione “dinamica”), grazie all’analisi della ripetibilità dei pattern muscolari. La situazione ideale, corrispondente ad un buon livello di coordinazione masticatoria, si ha quando le due ellissi di confidenza sono equidistanti rispetto l’origine e di dimensioni ridotte. In condizioni di coordinazione neuromuscolare, l’ellisse blu si troverà al centro del primo quadrante (poiché derivante da un’attivazione equilibrata dei temporali e masseteri di destra), l’ellisse rosso si troverà invece nel terzo quadrante (poiché derivante da un’attivazione equilibrata dei temporali e masseteri di sinistra). L’indice sottostante, SMI (indice di simmetria di masticazione), è un indice globale di coordinazione neuromuscolare. L’SMI è un indice unico, non differenziato per lato e il suo valore ideale è pari a 100%. Più ci allontaniamo dal valore ideale e maggiore è la scoordinazione masticatoria. La Frequenza (bps) È il numero di atti masticatori al secondo.

CENTRO GNATOLOGICO
CONSULENZA
CLINICHE SST
TMD CARE | TEST ONLINE
Facebook