Gnatologia NeuroMuscolare

Domanda: Buongiorno dottore, mi rivolgo a lei per un consulto. Ho 29 anni e ormai da cinque mesi soffro di svariati problemi al collo, rigidità muscolare sia posteriormente che anteriormente verso il pettorale dx, continue contratture al trapezio lato destro, nonche orecchio dx che si tappa e stappa quando deglutisco e affaicamento muscoli mascella lato destro.
Dopo lastra e risonanza cervicale dove si è visto solo un inizio di “artrosi C5-C6” ho effettuato una visita ortopedica. Mi è stata prescritta una cura a base di antiinfiammatori e miorilasanti nonchè svariate sedute di fisioterapia con manipolazioni, correnti, ecc. Purtroppo senza risultati. Su consiglio del fisioterapista, visti gli scarsi risultati, abbiamo cominciato ad orientarci sulla possibilità di un problema posturale.
Devo fare un’ulteriore premessa. A Febbraio, circa un mese prima di iniziare ad accusare i primi problemi al collo o subito l’asportazione del dente del giudizio superiore sinistro, completamente incluso nonchè sdraiato verso gli altri molari. Purtroppo per me anche gli altri due denti del giudizio, superiore e inferiore, a destra si trovano nella medesima situazione. Mi sono rivolto ad uno specialista che, prima di pensare a valutare l’occlusione, mi ha conigliato di procedere alla rimozione dei denti del giudizio inclusi a destra, che guarda caso è anche il lato problematico del collo, e valutare miglioramenti della situazione.
Desidererei, per quanto possibile senza visita, un consiglio su questa eventualità 

Risposta:  non c’è correlazione diretta tra denti del giudizio e dolori muscolari soprattutto diffusi al di fuori dell’apparato masticatorio, tuttavia è possibile che infiammazioni locali di questi denti aggravino un disturbo muscolare preesistente pertanto è consigliata la valutazione chirurgica dente per dente in base agli aspetti clinici e radiologici. la persistenza di tali problematiche sul lato destro può essere messa in relazione all’occlusione dentale con una palpazione muscolare di verifica dell’ipertono sul lato interessato e la remissione con test clinici. nel caso è possibile eseguire esami di accertamento più specifici. Saluti Dott. Andrea Gizdulich

Domanda: Egr. Dott. Gizdulich, da alcuni anni soffro di un leggero ronzio all’orecchio destro. Da un po’ di tempo,oltre a sentire il collo pesante (molto frequentemente)ho una leggera emicrania( non troppo frequentemente).
Movendo la mascella destra o masticando qualcosa di duro(tipo pane) sento dei rumori (sempre sul lato destro) tipo sabbia. Questo avviene anche senza che apra la bocca. Gradirei sapere se e’ urgente intervenire, oppure se posso attendere l’autunno, per una visita c/o il Vs.centro.

Risposta:  i processi di danno articolare sono cronici e lenti dunque difficilmente si richiede urgenza se non per le possibili complicanze (imprevedibili). La presenza di un rumore di sabbia fa pensare ad un’artrosi temporo mandibolare ma solo la visita e esami radiografici possono confermarla. Saluti Dott. Andrea Gizdulich

Domanda: Ormai da molti anni ( circa 11) ho, a cadenza non fissa, episodi di vertigini, che hanno distrutto la qualità della mia vita nel corso del tempo, dato anche l’ingente e variegato numero di specialisti che ho visitato e che non mi hanno diagnosticato il problema. Nella mia continua ricerca di risoluzione del problema, ho notato l’aggiungersi (nel 2011) di acufeni, per cui ho fatto terapia non risolutiva, tanto che anche essi tuttora persistono. Nel corso degli anni si sono aggiunti disturbi di cefalea, e durante le visite dal mio dentista lo stesso ha sempre ravvisato, sin da bambino, la mia incapacità a deglutire senza interporre la lingua tra i denti. Ho anche portato un apparecchio dentale per circa tre anni per motivi correttivi. Ho sempre avuto ed ho tuttora marcata rigidità muscolare nell’area di collo e testa, nonché una leggera scoliosi diagnosticatami anni fa, con cui convivo assieme a un continuo e onnipresente indolenzimento della parte mandibolare sotto i lobi. Durante la masticazione o se apro bocca avverto una sorta di click nell’orecchio. Nel corso degli anni la paura delle vertigini ha compromesso la mia vita già non di per se facile, arrivando a provocarmi disturbi d’ansia e attacchi di panico, per cui da tre anni sono in cura presso una psicoterapeuta e psicologa, assumendo anche il farmaco Zoloft. Ogni visita che ho fatto non ha portato a risolvere definitivamente il problema, che è quello che voglio più di ogni altra cosa al mondo, provocando i scoraggiamento e pensieri negativi. Le chiedo scusa per il tempo rubatoLe e mi appello a lei perché sappia perlomeno indicarmi un sentiero, perché non so più cosa fare. La ringrazio anticipatamente e le porgo i miei più cari saluti.

Risposta:  parlando solo del problema mandibolare che mi compete posso dire che la presenza di deglutizione atipica rappresenta un ostacolo importante non facilmente influenzabile nell’adulto. Ciò nonostante non abbandonerei preventivamente la possibilità di aiutarla a migliorare la posizione della lingua in deglutizione. consiglio di verificare la posizione della mandibola con esami funzionali che determinino anche il grado di interferenza della lingua sulla mandibola e la capacità di riequilibrio spontaneo con il giusto riposizionamento mandibolare. Talvolta l’uso di un bite specifico è positivamente efficace a aiutare la lingua ad appoggiarsi sul palato. eventulamente aiutrasri anche con esercizi logopedici in associazione. Saluti Dott. Andrea Gizdulich

CONTINUA.. 


CENTRO GNATOLOGICO
CONSULENZA
CLINICHE SST
TMD CARE | TEST ONLINE
Facebook