Gnatologia NeuroMuscolare

CARATTERISTICHE CLINICHE DELLE CEFALEE TENSIVE


EPISODICA: meno di un episodio al mese con dolore gravativo-costrittivo bilaterale, di intensità da lieve a moderata, di durata variabile da minuti a giorni (anche una settimana). Il dolore è tipicamente bilaterale. La nausea e il vomito sono assenti. Possono essere presenti fotofobia oppure fonofobia. Le forme episodiche possono evolversi nella forma cronica. La cefalea episodica si manifesta sotto forma di attacchi (episodi) cha hanno una durata variabile tra mezz’ora e molti giorni. La frequenza degli attacchi cambia notevolmente tra una persona e l’altra e anche nei singoli individui nel corso del tempo.

CRONICA: in circa 3 persone su 100 la cefalea di tipo tensivo è presente nella maggior parte delle giornate. In questo caso si parla di cefalea di tipo tensivo cronica, che è una delle sindromi croniche di mal di testa a ricorrenza quotidiana 

In alcuni casi, la cefalea di tipo tensivo è costante nella vita del paziente, può diventare più sopportabile ma non scompare mai del tutto, ed è per questo motivo che può essere alquanto invalidante e causa di grande stress. Episodi di cefalea quotidiani o molto frequenti (più di 15 giorni al mese da più di 3 mesi ) di durata variabile da minuti a giorni. Il dolore, di tipo gravativo-costrittivo è tipicamente bilaterale, di intensità da lieve a moderata e non risulta peggiorato dall’attività fisica di routine (salire le scale). Può manifestarsi uno di questi sintomi: nausea lieve (mai moderata o intensa, mai vomito) oppure fonofobia o fotofobia. A differenza delle forme episodiche, la cefalea cronica causa un peggioramento della qualità di vita e può essere fonte di disabilità anche elevata.

CONTINUA..

MAPPATURA PUNTI TRIGGER E AREE DI DOLORE DELLA CEFALEA TENSIVA

CENTRO GNATOLOGICO
CONSULENZA
CLINICHE SST
TMD CARE | TEST ONLINE
Facebook