Gnatologia NeuroMuscolare

DIAGNOSI DIFFERENZIALE DELLE VERTIGINI SECONDARIE A DISORDINI CERVICO MANDIBOLARI

In primo luogo si devono escludere patologie dell’orecchio interno e del vestibolo che costituiscono le cause più comuni di vertigini e stati di ipotensione vascolare. Si sospetta il meccanismo propriocettivo delle vertigini croniche, trattabili con l’utilizzo della TENS trigeminale grazie ai suoi effetti sul Sistema Nervoso Centrale. In presenza di stati di tensione muscolare cronica la TENS è infatti capace di ridurre le vertigini in modo immediato, dimostrando così la correlazione con il DCCM. In presenza di questi segni clinici e strumentali si ha anche il vantaggio terapeutico di una cura gnatologica di riposizionamento della mandibola in occlusione miocentrica, secondo la tecnica gnatologica neuromuscolare. Tuttavia le vertigini sono un sintomo aspecifico e soggettivo di non facile attribuzione e pertanto manca la possibilità di una diagnosi preventiva di questo meccanismo di insorgenza, oggi riconosciuto clinicamente ma non ancora completamente compreso.

 continua.. 

 
CENTRO GNATOLOGICO
CONSULENZA
CLINICHE SST
TMD CARE | TEST ONLINE
Facebook