Gnatologia NeuroMuscolare


L’ortognatodonzia, disciplina che studia le disgnazie dento-maxillo-facciali, ha come finalità primaria quella di intercettare quando possibile una predisposizione patologica cosa che viene fatta in età evolutiva con l’ortodonzia intercettiva. Negli adulti la terapia serve ad ottenere un allineamento dentale che oltre che estetico sia in equilibrio con le strutture scheletriche, articolari e muscolari.

In ogni caso il trattamento ortodontico è sconsigliato durante le fasi acute di sintomatologia da DCCM ed è riservato a coloro i quali hanno completato con successo la prima necessaria fase di stabilizzazione mandibolare con bite ortotico. Solo dopo aver accertato che l’occlusione alterata è causa di una disfunzione reversibile è possibile progettare una terapia ortodontica mirata.

La programmazione ortodontica gnatologica inizia partendo dalla ricerca di mantenere un rapporto manibolo-cranico bilanciato e funzionalmente centrato e clinicamente collaudato durante i mesi trascorsi con il bite ortotico. Oggi la programmazione ortodontica è diventata prevalentemente computerizzata e preferibilmente affidata a sistemi con allineatori trasparenti sia per l’evidente resa estetica che per la facilità d’uso.

L’ortodonzia moderna prevede l’utilizzo di software specifici per la programmazione degli spostamenti dentali che avvengono con l’uso di mascherine trasparenti capaci di spostare i denti in modo analogo a quanto in passato si faceva con gli attacchi metallici ma senza i fastidi e con la massima resa estetica. La programmzazione clincheck di Invisalign è utile a stabilire quali elementi spostare valutando preventivamente gli spazi a disposizione e la difficoltà del trattamento desiderato.

CENTRO GNATOLOGICO
CONSULENZA
CLINICHE SST
TMD CARE | TEST ONLINE
Facebook